- M&P Risk Agency Srl
società soggetta a direzione e coordinamento della BV-TECH S.p.A.
 
Offriamo una risposta innovativa e completa ai bisogni di sicurezza e integrità di organizzazioni private e pubbliche
   
M&P Risk Agency opera su tutto il territorio nazionale su licenza di Pubblica Sicurezza ex art. 134 del TULPS nr. 26057 / area I TER O.S.P. rilasciata dalla Prefettura di Roma per le attività investigative private e aziendali.
 
 

 

M&P Risk Agency

Via Gaetano Giardino, 1

20123 Milano

mob: +39 3491463021

tel:     +39 02 8596171

 

Via Del Maggiolino, 125

00155 Roma 

mob: +39 3491463021

tel:     +39 06 2288541  

fax:    +39 06 62202053

 

intelligence aziendale e privata

intelligence aziendale e privata - M&P Risk Agency Srl

 

INTELLIGENCE AZIENDALE

 

M&P Risk Agency svolge esclusivamente attività investigative finalizzate l'acquisizione delle prove ostensibili davanti all'Autorità Giudiziaria competente per tutelare il diritto giuridicamente rilevante dell'imprenditore di difendere il  patrimonio aziendale.

 

M&P Risk Agency offre attività investigative frutto di esperienza e continui aggiornamenti in grado di soddisfare le esigenze primarie delle aziende e di tutelarle a trecentosessanta gradi.

 

- verifiche pre assunzione

- indagini anti assenteismo

- controlli su dipendenti e partners

- abusi dei benefici ex L.104/92

- concorrenza sleale

- tutela marchi e brevetti

- anti contraffazione e anti frode

- prevenzione e controllo delle differenze inventariali

- mistery shopping

- bonifiche ambientali e telefoniche

 

 

INDAGINI PRIVATE

 

M&P Risk Agency  svolge indagini per conto di Studi Legali e privati finalizzate all'acquisizione delle prove utilizzabili davanti all'Autorità Giudiziari competente per tutelare un diritto giuridicamente rilevante in ambito di:

 

- tutela minori

- indagini patrimoniali

- indagini pre matrimoniali

- infedeltà coniugali

- sicurezza personale

- ricerca persone scomparse

 

intelligence aziendale

intelligence aziendale - M&P Risk Agency Srl

 

 

VERIFICHE PRE ASSUNZIONE

 

In fase di recruiting l’Azienda può legittimamente avvalersi di agenzie di investigazioni autorizzate ex Art. 134 per verificare la veridicità dei curricula pervenuti. La verifica può prevedere l’accertamento delle precedenti posizioni lavorative del candidato, del motivo di dipartita dall’ultima posizione e dei titoli accademci dichiarati. Può essere inoltre accertata la moralità ed il quadro generale economico finanziario del candidato. 

 

 

INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE - VERIFICHE

 

Prendendo in considerazione i dati forniti dai medici fiscali , si stima che in Italia ogni anno le assenze dal lavoro dei dipendenti per falsa malattia siano circa il 20% del totale. La spesa per la copertura delle assenze per malattia erogata alle aziende italiane dall’INPS è di circa 2 miliardi di euro all’anno, questo significa che i finti malati  costano ai contribuenti, circa 400 milioni di euro.



Evidentemente  il fenomeno della finta malattia provoca anche inevitabili cali di efficienza e produttività alle imprese: si è stimato un calo di circa l’8% per le imprese private e di oltre il 15% per la pubblica amministrazione.



Le indagini svolte da M&P Risk Agency nel periodo 2014 e primo semestre 2015 hanno rilevato che  nell’88% dei casi in  questo ambito , il lavoratore tiene un comportamento scorretto, il 95% mette in atto comportamenti che compromettono la guarigione e l’11% si finge malato svolgere altra attività lavorativa.

 

 

LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA

 

La finta malattia costituisce motivo di  licenziamento per giusta causa in tutti i casi in cui il lavoratore ponga in essere condotte incompatibili con lo stato di  malattia o che possano ritardarne la guarigione. Si è in presenza infatti di violazione del patto di fiducia aziendale, buona fede e correttezza insiti del rapporto di lavoro subordinato

 

 

ATTIVITA' DI INTELLIGENCE

 

Per ciò che riguarda le aziende private, quando il lavoratore è assente per malattia il datore  di lavoro,  può richiedere la visita fiscale, ad opera dall’Ufficio Visite Fiscali di Medicina Legale competente per distretto territoriale, dall’Inps o dalla Asl,  finalizzato a comprovare lo stato di malattia. In realtà gli obblighi del lavoratore si riducono ad osservare gli orari di reperibilità per la visita fiscale (10:00-12:00 e 17:00-19:00). Evidentemente il falso malato al di fuori delle fasce orarie di reperibilità e  nei fine settimana,  quando è quasi certo che la visita fiscale non arriverà, nella totalità dei casi pone in essere condotte incompatibili con la malattia certificata.

Nei casi di lunga e reiterata malattia o quando  l’imprenditore ha il fondato sospetto che la malattia sia falsa o che non sia tale da determinare uno stato di incapacità lavorativa tale da  giustificare l’assenza, ha la possibilità di avvalersi di investigatori privati per le verifiche del caso.

Per tutelare le esigenze organizzative delle risorse umane le aziende sono legittimate ad effettuare controlli servendosi di agenzie di investigazioni autorizzate ex art. 134 per verificare se il dipendente che è assente dal lavoro per malattia o infortunio sia veramente malato o stia invece svolgendo un’altra attività lavorativa, anche se non in concorrenza ed in forma non ufficiale, o stia tenendo comportamenti tali da ritardare la guarigione.  Le prove acquisite sono utilizzabili davanti all’Autorità Giudiziaria competente.

 

 

BENEFICI EX L.104/92

 

L’articolo 33 della Legge n.104 del 5 febbraio 1992, per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone disabili, ha introdotto nell’ordinamento italiano i permessi retribuiti per assistere un familiare diversamente abile. La legge è stata successivamente modificata dalla legge n. 53 del 8 marzo 2000, dalla legge n. 183 del 13 maggio 2010 e dal Decreto Legislativo n.119 del 18 luglio 2011.


I permessi retribuiti ex legge 104/92 spettano ai lavoratori dipendenti disabili in situazione di gravità, ma anche al genitore, al coniuge, ai parenti o agli affini entro il secondo grado, a condizione che vengano utilizzati per assistere il familiare disabile.



L’agevolazione consiste in tre giorni di permesso ogni mese per prestare assistenza al familiare con disabilità in stato di gravità. A seconda dell’ente previdenziale è inoltre possibile frazionare in ore queste tre giornate di permesso.

 

LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA

 

L’abuso dei permessi ex Legge 104 del 1992 è motivo di licenziamento per giusta causa da parte del datore di lavoro. Chi utilizza in modo improprio i permessi, cioè non li usa per fornire assistenza al familiare disabile, ma per scopi diversi, è passibile di licenziamento.

 

TUTELA AZIENDALE

 

Nel caso in cui l’azienda ha il fondato sospetto che il dipendente abusi dei permessi dal lavoro può ricorrere alle agenzie di investigazione privata per verificare che il lavoratore utilizzi o meno i benefici previsti dalla Legge per prestare assistenza al familiare disabile.


La Cassazione ha più volte riconosciuto la validità delle indagini condotte da investigatori privati per accertare o meno gli abusi dei benefici ex L.104/1992.



M&P Risk Agency opera su tutto il territorio nazionale svolgendo indagini finalizzate all’acquisizione delle prove concretamente utilizzabili davanti all’Autorità Giudiziaria competente in caso di impugnazione del licenziamento per giusta causa.

 

 

 

 

PATTO DI NON CONCORRENZA


E’ la clausola per la quale il datore di lavoro e il dipendente si accordano per limitare l’attività dell’ex dipendente una volta terminato il rapporto di lavoro. È quindi un patto, che deve risultare da atto scritto, differente dal contratto di lavoro e autonomo rispetto all’obbligo di fedeltà (art. 2105 c.c.).  Il patto di concorrenza non riguarda solo la concorrenza sleale, ma qualsiasi tipo di attività concorrenziale, anche se lecita. Tramite questo accordo, infatti, viene limitata la possibilità all’ex dipendente o collaboratore di svolgere attività in concorrenza con l’azienda per un determinato periodo ed entro una determinata area geografica al termine del rapporto di lavoro.

 


NORMATIVA DI RIFERIMENTO


La normativa di riferimento relativa al  patto di non concorrenza è contenuta negli articoli 2125, 2596 e 1751 bis del codice civile. La giurisprudenza stabilisce che, per essere valida, la clausola di non concorrenza deve essere redatta in forma scritta, non deve avere una durata superiore a quella stabilita dalla legge italiana (5 anni per dirigenti e 3 anni per tutti gli altri lavoratori), nella clausola devono essere espresse le limitazioni di luogo, tempo e oggetto.  Deve essere inoltre prevista una maggiorazione della retribuzione del dipendente durante il periodo di lavoro in proporzione alla durata dell’obbligo di non concorrenza.

 

VIOLAZIONE DEL PATTO

 

La violazione del patto di non concorrenza  costituisce illecito contrattuale. L’imprenditore può quindi adire alla via legale nei confronti dell’ex dipendente  per ottenere l’adempimento del patto (procedura d'urgenza ex articolo 700 CPC), nonché il risarcimento del danno economico e di immagine  generato dalla violazione.



Per agire giudizialmente  è necessario dimostrare l’esistenza del patto di non concorrenza ex articolo 21215 CC e provare la  violazione da parte del dipendente. L’onere della prova spetta all’imprenditore , che per la ricerca e documentazione della prova può avvalersi di  agenzie di investigazioni autorizzate ex Art. 134

 

 

 

TUTELA MARCHI E BREVETTI

 

L’imprenditore attraverso agenzie di investigazioni autorizzate ex art. 134 può raccogliere e documentare le prove utili in giudizio per la tutela di marchi e brevetti negli ambiti: proprietà intellettuale (intellectual Property Rights IPR) , proprietà industriale (CPI disciplinato dal D.Lgs. n.30 del 10/02/05), brevetti per invenzione, tutela internazionale (Art. 198 del D.Lgs. 30/05), disegno e modello industriale, modello di utilità (Art. 82 del CPI), prodotti a semiconduttori o intermedi, informazioni segrete (Art. 98 del CPI), segreti in ambito accademico, marchi (art. 7 CPI), marchi collettivi (art.11 CPI), marchi d’impresa (art.7 CPI). 

 

 

INTELLIGENCE ANTI FRODE ASSICURATIVA

 

Attraverso il nostro team di operatori specializzati di comprovata esperienza e conoscenza specifica del territorio nazionale svolgiamo indaglini fiduciarie anti frode finalizzate all'acquisizione di elementi utili a dimostrare eventuali condotte fraudolente delle parti coinvolte.

 

  • Analisi documentale - rumors
  • Accertamenti istruttori (pra, cciaa, anagrafici, ect.)
  • Escussione testimoni e parti coinvolte
  • Stato dei luoghi 
  • Rilievi ambientali e foto planimetrici
  • Accertamenti sugli eventi denunciati (RCA – RCN - ARD)
  • Accertamenti su sinistri con esiti gravi o mortali
  • Acquisizione verbali su tutto il territorio nazionale
  • Indagini per simulazioni esiti infortuni
  • Investigazioni su sinistri rami elementari (incendi, furti, rapine, etc)
  • Investigazioni antifrode su sinistri e fenomeni criminali
  • Indagini socio-economiche per recupero e rivalsa
  • Verifica network fiduciari (periti, carrozzieri, medici etc)
  • Verifiche preventive sui rischi da assicurare
  • Verifica documentazione

 

tutte le attività vengono svolte nel rigoroso rispetto delle tempistiche richieste dalla compagnia assicurativa mandante.

 

 

DIFFERENZE INVENTARIALI

 

Per le aziende che operano nel settore della vendita al dettaglio, le differenze inventariali imputabili a furti e ammanchi di magazzino rappresentano spesso un fenomeno rilevante ed allo stesso tempo difficile da arginare. L’Azienda può avvalersi di  agenzie di investigazioni autorizzate ex art. 134 per svolgere indagini finalizzate alla prevenzione di furti ed ammanchi nei punti vendita.

 

 

 

MYSTERY SHOPPING E CUSTOMER SATISFACTION INDEX 

 

L’Azienda può avvalersi di agenzie di investigazioni autorizzate ex art. 134  per analizzare l’esperienza del Cliente finale  attraverso attività  di  mystery shopping. Il punto di vista del cliente, ma anche il controllo della corretta applicazione degli standard aziendali consentono  di apportare tempestivamente miglioramenti e cambiamenti atti ad anticipare le aspettative del cliente. il mistery shopper crea situazioni reali o simulate valutando i comportamenti, la gestione e la capacità di vendita degli operatori dei punti vendita. Il mistery shopper in particolare può fornire un puntuale monitoraggio sulle condizioni del punto vendita, lo stile ed il comportamento del personale, livello di competenza e professionalità, capacità di risoluzione dei problemi, performance dei venditori e capacità proporre acquisti supplementari, capacità di ascolto, empatia e cortesia, coerenza ed applicazione delle politiche aziendali, clima nel punto vendita.

 

 

BONIFICHE AMBIENTALI - TELEFONICHE - INFORMATICHE

 

L’Azienda può avvalersi di agenzie di investigazioni autorizzate ex art. 134 per svolgere indagini tecniche finalizzate alla scoperta ed individuazione di qualsiasi attività fraudolenta di intercettazione di conversazioni tra presenti oltre che all’eventuale analisi dei fattori critici che potrebbero essere sfruttati da iniziative illecite poste in atto nei confronti dell’azienda. in particolare: l’ispezione dei locali e l’analisi dello spettro radio dalle VLF alle SHF allo scopo di individuare eventuali dispositivi d’intercettazione, sia audio sia video, utilizzanti qualsiasi tipo di modulazione, sia analogica sia digitale;  esame elettronico e fisico degli impianti telefonici presenti all’interno dei locali e dell’eventuale centralina allo scopo di individuare eventuali dispositivi d’intercettazione; esame elettronico dei locali, degli arredi, delle suppellettili e delle pareti allo  scopo di individuare, mediante rivelatore di giunzioni non lineari, eventuali dispositivi elettronici, di qualsiasi natura, occultati, anche spenti o non  funzionanti; analisi dei cablaggi elettrici ed elettronici presenti nei locali allo scopo di identificare possibili mezzi d’intercettazione; valutazione di sicurezza della struttura fisica dei locali e dei loro impianti; ispezioni visive e manuali per l’individuazione di dispositivi che possano essere attivati a distanza e non rilevabili.

 

 

 

 

 

 

indagini private

indagini private - M&P Risk Agency Srl

M&P Risk Agency  svolge su tutto il territorio nazionale ed all'estero indagini per infedeltà coniugale, tutela dei minori, indagini pre-matrimoniali, fornendo un supporto concreto a privati e studi legali. M&P Risk Agency affronta quotidianamente casi di adulterio acquisendo e documentando prove concrete e giuridicamente valide in grado di influenzare significativamente il parere del giudice nell’ addebito della separazione tra i coniugi;

M&P Risk Agency  può verificare il tenore di vita e le frequentazioni dell’ex  coniuge affidatario/collocatario del minore acquisendo le prove da produrre in giudizio di eventuali comportamenti incompatibili con il dispositivo del tribunale;

M&P Risk Agency  svolge indagini per le famiglie in tutela dei figli minori volte a prevenire mancata assoluzione degli obblighi scolastici, cattive frequentazioni, abuso di alcolici, assunzione di sostanze stupefacenti, vicinanza a sette sataniche e tutti i comportamenti dei minori che quotidianamente affliggono i genitori.

M&P Risk Agency può svolgere indagini finalizzate alla prevenzione del rischio ed alla tutela e sicurezza fisica della persona.

 

 

 

 

Il team multidisciplinare, la tensione all’innovazione e lo stato dell’arte sul piano tecnologico posizionano M&P tra i leader, a livello internazionale, per quanto riguarda la qualità del servizio.  

 

 

 

 

 

Con quasi quarant’anni di esperienza sul campo, è un partner ideale per affrontare le molteplici problematiche di Business Security.

 

 

 

 

 

 

 

ATTIVITA DI SECURITY GOVERNANCE & CONSULTING 

 

 

 

Risk Assessment e BIA (Business Impact Analisys)  - Incident handling, Crisis Management, Business Continuity - Enterprise Security Architecture & Co-Sourcing  - Information Risk Management  - Security Awareness, Education & Training

 

 

 

ATTIVITA DI COMPLIANCE E AUDIT INTERNO 

 

 

 

D. Lgs. 231/01 - D.Lgs. 81/08 - Basilea 2 - D.Lgs. 196/03 - Rischio Clinico - SA 8000 - ISO 14001 - OHSAS 18001:2007 -  D.L. 262/06 -  ISO 27001-2 - ISPS CODE - PAS 99 - SOX 404 - 577/D - ISO 9000 - SA 8000 - MOF - PCI DSS -  ISO 10459.

 

 

 

INTERVENTI FORMATIVI 

 

 

 

Risk Management - Intelligence - Integrity Management - Security Management - Geopolitica e Sicurezza delle aree metropolitane - I modelli organizzativi ex D. Lgs n° 231/2001 - La tutela della Privacy (D.Lgs. n° 196/03) -  La Sicurezza delle Informazioni (ISO 27001-2) - La Sicurezza delle Risorse Umane (D.Lgs. n° 81/08) - La Sicurezza delle infrastrutture - Il Rischio Clinico - Personal Efficiency

 

  

 

SECURITY TECHNOLOGIES 

 

 

 

Sistemi integrati di sicurezza - Control Rooms - Sistemi di videosorveglianza (TVCC) - Sistemi di controllo accessi - Sistemi antintrusione Sistemi di rilevazione e spegnimento incendi - Rilevatori di Esplosivi  - Contenitori blindati antiesplosivi - Rilevatori di oggetti pericolosi - Scouting di prodotti di alta tecnologia

 

 

 

 

 

INFORMATION SECURITY 

 

 

 

Security Implementation and Integration - Enterprise Security Management System - Remote Access Security Implementation - Network Security - Intrusion Detection System - Application Security Integration - Public Key Infrastructure - Business Continuity Management - System Management - Archiving Solutions

 

 

 

 

 

INTELLIGENCE

 

Investigations - Litigation support and Forensics -  Transaction services - Business Intelligence

INTERVENTI DI BUSINESS ETHICS E INTEGRITY MANAGEMENT 

 

 

 

 

 

 

 

In tutto ciò che facciamo, manteniamo saldi alcuni principi guida che ci orientano nelle scelte di ogni giorno e nella relazione con i nostri clienti.

 

 

 

 

 

FLESSIBILITA’  E PERSONALIZZAZIONE

 

Realizziamo progetti ad hoc e soluzioni confezionate a misura delle reali esigenze. Crediamo che i modelli standard siano punti di riferimento importanti, ma che debbano essere sapientemente adattati alla realtà e ai bisogni effettivi.

 

 

 

 

 

RAPPORTO COSTI/BENEFICI E MISURABILITA’ DEI RISULTATI

 

Crediamo che i nostri interventi debbano avere sempre un rapporto costi/benefici chiaro e favorevole. Riteniamo che sia fondamentale misurare la performance sulla base di parametri preventivamente stabiliti e condivisi.

 

 

 

 

 

FEDELTA’ ALL’ECCELLENZA

 

Applichiamo al nostro interno strumenti innovativi di apprendimento organizzativo e di formazione al fine di mantenere un alto tasso di creatività e innovazione, garantendo le risposte più efficaci e innovative.

 

 

 

 

 

VALORE ETICO/VALORE ECONOMICO

 

Riteniamo che uno sviluppo sano e sostenibile non possa che nascere da un ambiente in cui valori etici e valori economici crescono